In Villa Angaran San Giuseppe i ragazzi della 2BES del Liceo G.B. Brocchi hanno esposto il loro progetto “una villa, tre vite”, risultato di un lavoro di sei mesi sulle competenze trasversali denominato “prova esperta”.
Tutto è iniziato alle 18:30 con l’introduzione dal punto di vista storico e architettonico del referente in villa ing. Tommaso Zorzi.  Quest’ultimo si è concentrato sul percorso della villa dalle sue origini fino ai giorni nostri.


In seguito, gli studenti hanno accolto i partecipanti all’interno della struttura accompagnati dal sottofondo di una chitarra suonata da Romano, un ragazzo della classe.
Dopo il saluto dell’assessore delle politiche giovanili Oscar Mazzocchin, che ha ribadito il valore della cultura soprattutto come strumento in mano ai giovani per valorizzare il nostro territorio, i ragazzi hanno cominciato la loro presentazione attraverso un video in speed painting realizzato interamente da loro. Grazie alla creazione di una brochure cartacea sono riusciti a riassumere la storia di villa Angaran San Giuseppe in modo semplice e chiaro con uno stile simile a quello del graphic journalism.

                             
Successivamente si sono soffermati sull’importanza del progetto Pictor nel territorio bassanese. Si tratta, infatti, di una rete di ONLUS costituita da: Cooperativa Adelante, Fattoria Sociale Conca d’oro e Cooperativa Luoghi Comuni. Ognuno di questi attori ha una mansione differente anche se l’obiettivo comune è quello di promuovere l’inclusione sociale e lo sviluppo di cittadinanza attiva nel territorio.

 


Inoltre, il lavoro svolto dagli studenti sarà tradotto in inglese e tedesco e allegato al sito ufficiale di Pictor e al Portale della Carta dei Servizi della Regione Veneto; i pieghevoli saranno distribuiti in tutte le agenzie turistiche e luoghi di interesse culturale di Bassano del Grappa e dintorni. Tutto il lavoro si è svolto sotto il preciso coordinamento di Giulia Moro, studentessa Bassanese che sta terminando l’anno di servizio civile in Pictor, e che ha diretto magistralmente l’attività dei ragazzi. Terminato l’incontro hanno avuto luogo il discorso del presidente di Pictor Riccardo Nardelli, che ha evidenziato ancora una volta il ruolo dei giovani come realtà presente e generativa e non come spesso si dice “futuro della società”, e i ringraziamenti a tutti i collaboratori della villa ed in particolare a tutti i ragazzi.                          

L’evento si è concluso con un momento di condivisione e convivialità e con un invitante rinfresco nel giardino estivo Todomodo della villa.

articolo by le Pictoresche: Chiara, Elena, Segen, Benedetta