Armonie Composte e la visita di Laura e Antoni

Periferie urbane e periferie umane, ossia periferie dello spazio e dello spirito. È attorno al tema della marginalità e dell’esigenza di costruire “spazi per la comunità” che si è svolto il secondo seminario “Armonie Composte”, appuntamento eccellente presso l’Abbazia di Praglia, organizzato dall’Università degli Studi di Padova nelle persone dei docenti Elena Svalduz e Gianmarco Guidarelli. Comunicazioni frontali, gruppi di discussione e visite guidate hanno messo a confronto architetti, storici,

L’esperienza di Circo Paniko in Villa Angaran San Giuseppe

Raccontata dalla prospettiva di Giulia L. “Il Paniko arriva in città, apparentemente sembra un evento come tanti altri ma, aiutato dall’etimologia del suo nome, sa essere portatore di un messaggio profondo e importante. Tutto inizia a Luglio, quando una piccola delegazione parte da Bassano per un viaggio on the road, fissando come prima tappa Pennabilli, in Emilia Romagna, dove Brutette Bross, il secondo circo più piccolo d’Europa, sta proponendo il

Le Club des Poètes: Quando la poesia diventa inevitabile

La poesia, a tratti, è diventa un linguaggio perduto. Eppure la sua immediatezza calza perfettamente i ritmi irrequieti delle nostre giornate: non abbiamo tempo per leggere lunghi romanzi, non abbiamo la calma per scrivere e raccontarci ma qualche minuto per dar voce a una poesia lo si può trovare! Per questo, con Club des Poètes, vogliamo anche invitarvi a RImparare le poesie a memoria, a RIscoprile ogni volta giorno diverse,

Spira Mirabilis, quando la bellezza incontra la bellezza. E parla molte lingue!

Sono tanti e provengono da tutto il mondo. Sono giovani e suonano. Sono belli, perché si immergono nell’ambiente informale e amichevole della villa, perché vivono un’ospitalità non reverenziale ma sincera, e perché riempiono le mura centenarie dell’edificio, il parco, le 12 giornate di permanenza, di una musica colta e gentile. Si tratta di Spira Mirabilis (Spiramirabilis.com) un progetto musicale “intellettualmente avanzato e sofisticato” che in questa estate Shakespeariana (400 anni